Come presentare un programma d’intervento di Servizio Civile Universale

Novità introdotta con la circolare del 9 dicembre 2019, la presentazione del programma di intervento di Servizio Civile Universale è divenuta un passaggio fondamentale affinché un ente possa coinvolgere giovani in Servizio Civile. Scopri come fare per presentare correttamente il programma per la tua organizzazione e tutte le scadenze da sapere per non perdere questa opportunità.

La tutela dei volontari dalla A alla Z: la guida pratica alla corretta gestione dei volontari SCOPRI L'EBOOK
Ultimi aggiornamenti
Bando in scadenza il 31 marzo 2020

Il 23 dicembre 2019 il Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale ha indetto un nuovo bando per la presentazione di programmi di  intervento di Servizio Civile Universale da attuarsi in Italia o all’estero. Tale bando prevede anche risorse per misure di Garanzia Giovani rivolte a giovani NEET o disoccupati residenti in alcune Regioni. Il bando per le organizzazioni non profit che vogliono sfruttare questa opportunità scade il 31 marzo 2020 alle ore 14,00.
I programmi devono essere redatti ai sensi della circolare del 9 dicembre 2019 “Disposizioni per la redazione e la presentazione dei programmi di intervento di servizio civile universale – Criteri e modalità di valutazione”.

Per il tuo ente il Servizio Civile Universale può essere un importante strumento per inserire giovani nelle attività, farsi conoscere e allargare la rete. Un giovane in Servizio Civile  ti consente di dare continuità a determinati interventi che richiedono una presenza fissa e definita portando nuove energie, competenze diverse e magari un punto di vista alternativo; in futuro potrebbe anche diventare un volontario o un operatore.
Passi fondamentali per avere giovani in Servizio Civile Universale sono:

  1. iscrivere l’organizzazione all’Albo del Servizio Civile Universale
  2. presentare un programma d’intervento con i relativi progetti
  3. presentare i progetti di Servizio Civile Universale.

Leggendo questa guida scoprirai come presentare un programma d’intervento di Servizio Civile Universale.

Quali sono gli ambiti del Servizio Civile Universale

Gli ambiti del Servizio Civile Universale sono:

  • Assistenza;
  • Protezione civile;
  • Patrimonio ambientale e riqualificazione urbana;
  • Patrimonio storico, artistico e culturale;
  • Educazione e promozione culturale, paesaggistica, ambientale, del turismo sostenibile e sociale, e dello sport;
  • Agricoltura in zona di montagna, agricoltura sociale e biodiversità;
  • Estero: promozione della pace tra i popoli, della nonviolenza e della difesa non armata; promozione e tutela dei diritti umani; cooperazione allo sviluppo; promozione della cultura italiana all’estero e sostegno alle comunità italiane all’estero.

Chi può presentare un programma d'intervento di Servizio Civile Universale

Puoi presentare un programma d’intervento di Servizio Civile Universale se il tuo ente è iscritto in una delle sezioni dell’Albo del Servizio Civile Universale:

  • provinciale: per le sole province autonome di Bolzano e Trento;
  • regionale: per tutte le regioni eccetto il Trentino-Alto Adige;
  • nazionale: per gli enti operanti in tutta Italia o all’estero.

Quando presentare il programma d'intervento di Servizio Civile Universale

Puoi presentare un programma d’intervento di Servizio Civile Universale quando il Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale apre un bando.
Puoi trovare i bandi aperti sul portale ufficiale del Servizio Civile Universale.

Dove presentare il programma d'intervento di Servizio Civile Universale

Devi presentare il programma d’intervento di Servizio Civile Universale al Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale al seguente indirizzo di posta elettronica certificata: [email protected]

Quali sono gli elementi obbligatori di un programma d'intervento di Servizio Civile Universale

Il tuo programma d’intervento di Servizio Civile Universale deve presentare alcuni elementi obbligatori come:

  • titolo del programma;
  • denominazione e codice di iscrizione all’albo di Servizio Civile Universale dell’ente titolare proponente il programma;
  • titoli dei progetti (almeno due) che contribuiscono alla realizzazione degli obiettivi del programma;
  • numero complessivo di operatori volontari che non deve essere inferiore a 12 per l’Italia e 8 per l’estero;
  • durata del programma che deve essere compresa tra gli 8 e i 12 mesi;
  • indicazione dei settori in cui si realizza il programma;
  • indicazione di uno o più obiettivi riconducibili a quelli dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite definiti nel Piano annuale di riferimento;
  • individuazione di un solo ambito d’azione tra quelli definiti dal Piano annuale di riferimento sulla base del contesto nazionale ed internazionale;
  • il territorio di riferimento;
  • descrizione dettagliata delle modalità di realizzazione dell’incontro/confronto, organizzato dagli enti attuatori del programma di intervento, con gli operatori volontari di servizio civile impegnati nei singoli progetti del programma stesso;
  • descrizione della cornice generale in cui si realizza il programma sulla base degli obiettivi e dell’ambito di azione scelti, con indicazione del contesto, dei bisogni/sfide sociali e della relazione intercorrente tra programma e singoli progetti;
  • descrizione degli standard di qualità del programma come definiti nel Piano annuale di riferimento;
  • tipologia di attestato o di certificazione delle competenze prevista per gli operatori volontari.
NEWSLETTER
Iscriviti per non perdere le ultime novità sull'argomento
Inserisci un indirizzo email valido

Quali sono gli elementi facoltativi di un programma d'intervento di Servizio Civile Universale

Il tuo programma d’intervento di Servizio Civile Universale può avere elementi denominati “eventuali” come:

  • coprogrammazione con altri enti iscritti all’albo del Servizio Civile Universale;
  • reti con soggetti non iscritti all’albo;
  • attività di informazione alla comunità sul programma d’intervento e sui relativi progetti che lo compongono;
  • individuazione di ulteriori misure specifiche per favorire e accompagnare la partecipazione dei giovani con minori opportunità (ad esempio NEET, disoccupati, con disabilità…);
  • previsione di un periodo di tutoraggio o, in alternativa, di un periodo di servizio, fino a tre mesi, in uno dei Paesi membri dell’Unione europea.

Come effettuare la domanda per un programma d'intervento di Servizio Civile Universale

Per presentare la domanda per un programma d’intervento di Servizio Civile Universale devi attenerti alle indicazioni della circolare del 9 dicembre 2019 “Disposizioni per la redazione e la presentazione dei programmi di intervento di servizio civile universale – Criteri e modalità di valutazione”.
Nella circolare puoi trovare tutte le caratteristiche che devono avere i programmi dal punto di vista amministrativo; è lo strumento da tenere a fianco durante la compilazione dei format sul sistema Helios e dei formulari che trovi in appendice alla stessa circolare. 

Come compilare l'istanza di presentazione di un programma d'intervento di Servizio Civile Universale

Il primo passo per presentare un programma d’intervento di Servizio Civile Universale è la compilazione dell’istanza, da inviare via PEC al Dipartimento firmata digitalmente dal legale rappresentante dell’ente o dal Coordinatore responsabile del Servizio Civile Universale, inserendo i seguenti dati:

  • denominazione dell’ente proponente  (inclusa la ragione sociale);
  • il codice identificativo dell’ente;
  • i dati anagrafici del soggetto che firma l’istanza;
  • l’elenco dei programmi d’intervento con il numero complessivo degli operatori volontari impegnati per ciascun programma e il titolo dei
    progetti che lo compongono.

e allegando i seguenti documenti:

  • il documento prodotto dal sistema informatico Helios che riporta l’elenco della documentazione caricata dall’ente proponente sul sistema stesso;
  • dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà nella quale il soggetto che firma il programma dichiara che tutte le informazioni ed i dati in essi contenuti corrispondono al vero e che non sono previsti a favore degli operatori volontari né oneri economici né compensi aggiuntivi per la realizzazione delle attività previste dal progetto rispetto a quanto previsto dalla normativa.

L’indirizzo di posta elettronica certificata del Dipartimento è: [email protected]ec.governo.it

Come compilare la scheda programma per il Servizio Civile Universale

Il passo successivo che devi compiere per presentare il tuo programma d’intervento di Servizio Civile Universale è la compilazione della scheda programma che, firmata digitalmente dal legale rappresentante o dal coordinatore del Servizio Civile Universale, deve poi essere caricata sul sistema Helios con gli allegati richiesti.
La scheda programma corrisponde all’allegato 2A alla circolare del 9 dicembre 2019 “Disposizioni per la redazione e la presentazione dei programmi di intervento di servizio civile universale – Criteri e modalità di valutazione”. L’allegato 2 sono invece le “Indicazioni operative per la redazione dei programmi d’intervento da realizzarsi in Italia e all’estero“; è questo il documento a cui devi attenerti in questa fase. 

In seguito devi completare il format sul sistema Helios caricando la documentazione richiesta:

  • scheda del programma;
  • schede dei relativi progetti;
  • curricula delle figure professionali, con i relativi documenti di identità;
  • accordi;
  • lettere d’intenti;
  • Piani e Protocolli di sicurezza (solo programmi all’estero).

Come presentare un progetto

Dopo aver completato il caricamento del programma di intervento non ti resta che inserire i progetti che devono essere almeno due.
Devi quindi compilare la scheda progetto che, firmata digitalmente dal legale rappresentante o dal coordinatore del Servizio Civile Universale, deve poi essere caricata sul sistema Helios con gli allegati richiesti.

Risorse utili sulla presentazione di programmi d'intervento di Servizio Civile Universale

Riferimenti di legge sulla presentazione di progetti di Servizio Civile Universale

TUTTI I DIRITTI RISERVATI. È vietato qualsiasi utilizzo, totale o parziale, del presente documento per scopi commerciali, senza previa autorizzazione scritta di Italia non profit.

Italianonprofit
Accedi a funzionalità esclusive dedicate agli utenti iscritti ad italia non profit, è gratis