Le Fondazioni di Comunità

giovedì, 27 Giugno 2019

Le Fondazioni di Comunità sono enti che nascono e si sviluppano su iniziativa di soggetti istituzionali, economici e del Terzo Settore del territorio di riferimento al fine di migliorare il benessere del territorio attraverso l’implementazione della cultura e della pratica del dono.

Che cosa sono le Fondazioni di Comunità?

Le Fondazioni di Comunità sono enti che nascono e si sviluppano su iniziativa di soggetti istituzionali, economici e del Terzo Settore del territorio di riferimento al fine di migliorare il benessere del territorio attraverso l’implementazione della cultura e della pratica del dono.
Le Fondazioni di Comunità hanno preso ispirazione dalle Community Foundations, che nascono nel 1914 negli Stati Uniti, anno di costituzione della prima community foundation, la Cleveland Foundation, fondata in Ohio dal banchiere Frederick Harris Goff. Le Fondazioni di Comunità presentano la caratteristica principale di cercare direttamente nel territorio le risorse da redistribuire nello stesso ambito geografico.
In Italia, le prime Fondazioni di Comunità nascono nel 1998, ad opera di Fondazione Cariplo, nei capoluoghi di provincia della Lombardia, oltre a Novara e a Verbania. Da allora, questa esperienza si è diffusa in tutto il Paese.

Al 2019 in Italia ne sono censite 41. Alcune di queste sono nate su spinta di altre Fondazioni:

  • 16 promosse da Fondazione Cariplo
  • 7 promosse da Compagnia di San Paolo
  • 5 promosse da Fondazione con il Sud
  • 4 promosse da Fondazioni di Venezia
  • 9 nate grazie a realtà locali

Quali sono le caratteristiche principali delle Fondazioni di Comunità?

  • attori del welfare: investono in progetti di prossimità che migliorano la qualità della vita della comunità di riferimento
  • attivatori di risorse: grazie al loro intervento, attivano le energie e le capacità del territorio, generando valore di lungo periodo
  • catalizzatori di donazioni: raccolgono donazioni e erogazioni liberali dalla comunità e dai soggetti del territorio, valorizzandole grazie ad una gestione strategica
  • strumenti di sussidiarietà: intervengono laddove si manifesta il bisogno sociale e rispondono alle necessità andando ad integrare gli altri attori del welfare
NEWSLETTER
Iscriviti per non perdere le ultime novità sull'argomento
Inserisci un indirizzo email valido

Come agiscono le Fondazioni di Comunità?

Le Fondazioni di Comunità contribuiscono alla generazione di benessere attraverso l’erogazione di contributi (fondazioni erogative o grant making), ma anche tramite l’apporto diretto di conoscenze, competenze e know-how che supportano lo sviluppo di progetti e metodologie innovative di risposta al bisogno, vedendo la Fondazione prendersi direttamente le responsabilità dei progetti (fondazioni operative), oppure operando in entrambi i sensi (fondazioni miste).

Può avere personale
I componenti dell’Organo Direttivo possono essere pagati
Può avere volontari
Può essere un Ente del Terzo Settore
Può avere entrate di natura commerciale

Riferimenti di legge sulle Fondazioni di Comunità

TUTTI I DIRITTI RISERVATI. È vietato qualsiasi utilizzo, totale o parziale, del presente documento per scopi commerciali, senza previa autorizzazione scritta di Italia non profit.

Italianonprofit
Accedi ai contenuti esclusivi dedicati agli utenti iscritti a Italia non profit, è gratis.