Enti del Terzo Settore

Gli Enti del Terzo Settore (ETS) rappresentano una nuova tipologia di enti introdotti dalla Riforma del Terzo Settore e descritti all’interno del Codice del Terzo Settore

Scopri di più:

 

Caratteristiche principali

Gli Enti del Terzo Settore sono organizzazioni non commerciali o commerciali, costituite come Associazione, Comitato, Fondazione o impresa che, perseguendo finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale, si caratterizzano per lo svolgimento in esclusiva o in via principale di una o più attività di interesse generale e per l’assenza di scopo di lucro.
Sono regolamentati dal Codice del Terzo Settore che definisce anche l’elenco delle attività di interesse generale, lo svolgimento di attività diverse e le modalità di iscrizione al Registro Unico Nazionale del Terzo Settore (RUNTS).
Un Ente del Terzo Settore può ottenere una qualifica specifica: Organizzazione di Volontariato, Associazione di Promozione Sociale, Impresa Sociale, Ente Filantropico.
Tutti gli Enti del Terzo Settore hanno il divieto di distribuire utili, ad eccezione delle Imprese Sociali.
Non possono essere riconosciuti come Enti del Terzo Settore gli enti pubblici (e gli enti da essi controllati), gli enti privati con finalità economiche (associazioni di categoria o professionali), i sindacati, i partiti politici e le società commerciali non riconosciute come Imprese Sociali.
Gli Enti Religiosi possono invece ottenere il riconoscimento se svolgono almeno una delle attività di interesse generale definite dalla legge; il riconoscimento può anche essere limitato ad una parte dell’Ente in presenza di una netta divisione organizzativa delle funzioni.

Come si costituiscono

Le modalità costitutive di un Ente del Terzo Settore variano in base alle caratteristiche civilistiche (Associazione, Fondazione, società commerciale) e alla presenza o meno del riconoscimento della personalità giuridica privata (obbligatoria per fondazioni e società commerciali). A livello generale la costituzione avviene sottoscrivendo Atto costitutivo e Statuto, eleggendo i primi organi sociali e richiedendo il codice fiscale all’Agenzia delle Entrate. In seguito si procede con la richiesta di iscrizione all’ufficio del Registro Unico nazionale del Terzo Settore competente per territorio.
In presenza dei requisiti specifici, si può valutare di richiedere la qualifica di Impresa Sociale, Ente Filantropico, Organizzazione di Volontariato e Associazione di Promozione Sociale.

Quali sono gli organi principali

Gli organi degli ETS sono determinati a seconda della natura giuridica dell’ente


 

Può avere personale

I componenti dell'Organo Direttivo possono essere pagati

Può avere volontari

Può avere entrate di natura commerciale

 

Qualcosa sta cambiando:

approfondisci sulla Guida alla Riforma del Terzo Settore!

Hai un’organizzazione?

Ecco perchè iscriverla gratis