Perché è meglio avere donatori regolari e non occasionali

Wishraiser
Scritto da
Wishraiser

Nel mondo del Non Profit distinguiamo due grandi tipologie di donatori: quelli ricorrenti e quelli che donano una tantum. Vediamo quali sono le differenze tra i due e perché è meglio avere donatori regolari.

Arriva l’Academy di Italia non profit: “Dietro le quinte della raccolta fondi” SCOPRI DI PIÙ

Hai appena ricevuto una nuova donazione per la tua Organizzazione Non Profit, ottima notizia! Questa singola donazione è il culmine di una serie di attività sulle quali, insieme ai tuoi colleghi, hai lavorato per mesi. Dalle mansioni più burocratiche, al coordinamento dei volontari, fino alle attività di comunicazione nelle loro diverse declinazioni: invio di e-mail, pubblicazione sui social network, passaparola e relazioni con la stampa locale. Generalmente, dopo aver ricevuto la donazione, si riprende il giro delle attività per ottenerne di nuove.

Ti sei mai chiesto, però, qual è la tipologia di donazione che ricevi più di frequente? Si tratta di una regolare o di una one-off? Se sei un’Organizzazione grande, può essere di entrambe le tipologie. Se invece la tua Organizzazione è piccola, con ogni probabilità quella che hai appena ricevuto è una donazione occasionale, cosiddetta one-off.

Come suggeriscono i termini, i donatori regolari sostengono le cause che gli stanno a cuore in maniera ricorrente e continuativa, spesso donando una piccola cifra ogni mese. I donatori one-off, invece, sostengono una tantum le loro Organizzazioni preferite.

In Italia, in media una donazione regolare è di 15 euro al mese, per un totale di 180 euro annui.

Una donazione one-off, invece, è caratterizzata da importi più alti (anche fino a 50 euro), ma che si esauriscono, spesso, in un’unica azione di sostegno, magari legata a qualche evento particolare (Natale, Pasqua, o altre ricorrenze).

Nell’arco di un anno, pertanto, il sostegno in termini numerici di un donatore regolare è molto più impattante rispetto a quello di un donatore one-off.

Mettendo da parte i numeri, però, la donazione regolare ha un altro vantaggio importante rispetto alla one-off. Essa rappresenta infatti il modo più efficace per sostenere un’Organizzazione Non Profit, poiché crea un legame stabile e duraturo tra il donatore e l’organizzazione e, soprattutto, permette a quest’ultima di pianificare e dare continuità alle proprie attività.

Da più punti di vista, quindi, per un’Organizzazione Non Profit è preferibile avere sostenitori ricorrenti, ma non tutte possono permettersi un sistema per la gestione delle donazioni regolari. Soprattutto le Organizzazioni più piccole, pertanto, dovranno rivolgersi a un partner che le possa supportare nelle loro campagne di raccolta fondi.

NEWSLETTER
Iscriviti per non perdere le ultime novità sull'argomento
Inserisci un indirizzo email valido

Come acquisire donatori regolari

La donazione ricorrente, prima ancora che da strategie di marketing (digitale e non) applicate al Terzo Settore, viene costruita attraverso un rapporto di fiducia tra il donatore e l’Organizzazione. Per questa ragione, è fondamentale pensare al donatore come a una persona che contribuisce attivamente alla causa della tua organizzazione e farlo sentire parte di una comunità legata ad essa.

Racconta ai tuoi donatori (già acquisiti o potenziali) quanto è impattante il loro sostegno, mostra i risultati ottenuti grazie alla loro generosità. Le modalità e i tempi per farlo sono innumerevoli: social network, newsletter, lettere cartacee, sito, blog e podcast per citare i mezzi più diffusi.

In questo modo, oltre a mantenere una relazione con i tuoi donatori, farai percepire loro che il valore della donazione va oltre l’aspetto puramente economico, rendendoli non solo partecipi, ma artefici in prima persona del cambiamento

Ultimo, ma non meno importante, fattore per costruire una solida base di donatori regolari: dare qualcosa in cambio. Dal semplice grazie, agli auguri per le ricorrenze, fino ai gadget. Su Wishraiser, ad esempio, ogni donatore regolare può essere estratto periodicamente per vincere un’esperienza da sogno

Donare è un gesto bellissimo ed è giusto che chi dona riceva una ricompensa, questo lo porterà a legarsi ancora di più all’organizzazione e a spingere altri ad attivare una donazione, innescando un circolo virtuoso di solidarietà.

 

È ora di portare la tua strategia di raccolta fondi al livello successivo
Scopri Wishraiser su fornonprofit.it

TUTTI I DIRITTI RISERVATI. È vietato qualsiasi utilizzo, totale o parziale, del presente documento per scopi commerciali, senza previa autorizzazione scritta di Italia non profit.

SCRITTO DA
Wishraiser
La community del Terzo Settore dove le Organizzazioni Non Profit trovano nuovi sostenitori e i donatori vengono ricompensati per la loro generosità.
Italianonprofit
Accedi a funzionalità esclusive dedicate agli utenti iscritti ad italia non profit, è gratis