Linee guida sulla raccolta fondi: un confronto tra esperti di legislazione del Terzo Settore e di fundraising

Il 13 giugno 2022 sono state emanate le Linee guida sulla raccolta fondi degli Enti del Terzo Settore. Alcuni esperti di legislazione del non profit e di raccolta fondi si sono riuniti, in un momento di confronto aperto a tutto il Settore, per analizzare e approfondire il documento e discutere delle sue implicazioni.

La tutela dei volontari dalla A alla Z: la guida pratica alla corretta gestione dei volontari SCOPRI L'EBOOK

Assif, Italia non profit e Granter hanno organizzato il 29 giugno 2022 una tavola rotonda che ha riunito esperti di legislazione del non profit e di fundraising, con l’obiettivo di introdurre il documento dedicato alla raccolta fondi nella sua completezza e discutere dell’impatto delle nuove linee guida ministeriali sulla vita delle organizzazioni e sul lavoro dei fundraiser.

Il documento e le finalità delle nuove linee guida

Le linee guida sulla raccolta fondi, emanate in attuazione della Riforma del Terzo Settore, sono state presentate dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali come un documento in divenire e aperto, ovvero in grado di svilupparsi a partire dagli spunti di riflessione e dalle buone prassi derivanti dai soggetti pubblici e privati coinvolti nelle attività di raccolta fondi.

La finalità delle linee guida è quella di creare uno strumento di orientamento per gli Enti del Terzo Settore, indipendentemente dalla loro forma giuridica e dall’ambito di intervento, nella realizzazione di attività di raccolta fondi e rafforzare la fiducia nel rapporto delle organizzazioni con i cittadini.

All’interno del documento, va segnalato però, che esiste anche una parte precettiva in cui vengono definiti precisi obblighi in particolare di rendicontazione, che gli ETS che realizzano attività di raccolta fondi sono obbligati a seguire in coerenza con i principi di verità, trasparenza e correttezza riportati nell’articolo 7 del Codice del Terzo Settore.

Le tecniche di raccolta fondi

All’interno del paragrafo 5 delle linee guida vengono elencate le principali tecniche di raccolta fondi operando un aggiornamento delle buone prassi individuate nelle linee guida del 2011 dall’ex Agenzia del Terzo Settore.

Viene specificato all’interno delle linee guida che le tecniche riportate rappresentano una panoramica generale, e non un quadro esaustivo e completo di ogni singolo strumento a disposizione degli enti.

Le principali tecniche riportate sono:

  • il direct mail;
  • il telemarketing;
  • il face to face;
  • il direct response television;
  • gli eventi sportivi, culturali, ricreativi o di altro genere nonché gli eventi di piazza;
  • il merchandising;
  • i salvadanai;
  • la raccolta fondi dalle imprese for profit;
  • la raccolta fondi per attività di sostegno a distanza;
  • i lasciti testamentari;
  • le numerazioni solidali;
  • le donazioni online.
NEWSLETTER
Iscriviti per non perdere le ultime novità sull'argomento
Inserisci un indirizzo email valido

TUTTI I DIRITTI RISERVATI. È vietato qualsiasi utilizzo, totale o parziale, del presente documento per scopi commerciali, senza previa autorizzazione scritta di Italia non profit.

Italianonprofit
Accedi a funzionalità esclusive dedicate agli utenti iscritti ad italia non profit, è gratis