Il 5×1000 nella Riforma del Terzo settore

Il decreto legislativo 111/2017 “Disciplina dell'istituto del cinque per mille dell'imposta sul reddito delle persone fisiche”, terzo pilastro della Riforma del Terzo settore, consolida l’istituto del 5x1000, un’opportunità per gli enti non profit.

Arriva il percorso formativo “Tutto quello che avete sempre voluto sapere sul 5x1000”! SCOPRI

Il decreto legislativo 111/2017 “Disciplina dell’istituto del cinque per mille dell’imposta sul reddito delle persone fisiche”, terzo pilastro della Riforma del Terzo settore, consolida l’istituto del 5×1000, un’opportunità per gli enti non profit. Il 5 per mille è stato introdotto a fine 2005 con la finanziaria 2006 poi confermato, seppur in via sperimentale, dalle successive leggi finanziarie e di bilancio dello Stato per arrivare ad essere definitivamente stabilizzato nel 2014

La legge delega 106/2016 “Delega al Governo per la riforma del Terzo settore, dell’impresa sociale e per la disciplina del servizio civile universale” prevede ulteriori misure di consolidamento dell’istituto che verranno poi concretizzate dal decreto legislativo 111/2017.

Queste sono:

  • la categoria “volontariato e Onlus”, al momento dell’entrata in vigore del RUNTS, sarà sostituita dagli enti del Terzo settore;
  • l’obbligo di rendicontazione della somma percepita è esteso a tutti gli enti a prescindere dal valore del gettito e questa deve essere pubblicata online;
  • i criteri di iscrizione alle liste sono gli stessi per tutti gli ambiti.

Struttura del decreto legislativo 111/2017

Il decreto legislativo è suddiviso in 10 articoli:

  1. Definizioni;
  2. Oggetto;
  3. Destinazione del cinque per mille;
  4. Modalità di accreditamento;
  5. Riparto ed erogazione del contributo;
  6. Accelerazione delle procedure di riparto;
  7. Spese di pubblicità per campagne di sensibilizzazione;
  8. Entrata in vigore;
  9. Clausola di invarianza finanziaria;
  10. Entrata in vigore.
NEWSLETTER
Iscriviti per non perdere le ultime novità sull'argomento
Inserisci un indirizzo email valido

TUTTI I DIRITTI RISERVATI. È vietato qualsiasi utilizzo, totale o parziale, del presente documento per scopi commerciali, senza previa autorizzazione scritta di Italia non profit.

Italianonprofit
Accedi a funzionalità esclusive dedicate agli utenti iscritti ad italia non profit, è gratis